Santuario del Fontegno

Santuario del Fontegno

Area Panoramica Belvedere

A poco più di due terzi della rapida mulattiera che si stacca dall’abitato di Cireggio (frazione di Omegna) che a zig-zag conduce a Quarna Sopra, si presenta al viandante, e come di sorpresa, il Santuario dedicato alla Madonna della Neve, e comunemente detto del Fontegno. Di sorpresa, perché il forestiero ignaro non s’immagina mai più di trovare ad un punto della ripidissima salita, una cappelletta ricovero ed una chiesina annessa e addossata, per così dire, al monte: l’una e l’altra prospicienti sopra un bel piazzaletto, difeso da un muricciolo verso il ciglio del declivio.

La vista panoramica che si gode da tale piazzale, è qualcosa di meraviglioso.
Da quel piazzale (800 m circa di altitudine), circondato da ombrosi alberi secolari, la vista comprende lo sbocco della valle del Toce; quindi tutta la plaga industriale che da Gravellona si estende ad Omegna; il bacino incantevole del lago d’Orta e poi tutti i paesi della pianura novarese fino alla città di Novara, la cui cupola di S. Gaudenzio, in una giornata serena, è visibile ad occhio nudo, come sono visibili gli Appennini Liguri. Di fronte è tutta la catena del Mottarone, coi molti villaggi che ne infiorano la costa e le pendici. Evidentemente uno scenario di tal natura è eccezionale e chi lo vede per la prima volta non si stanca di ammirarlo in un’estasi di godimento visivo. Ma ciò che più richiama il visitatore è il Santuario, che ben può chiamarsi Santuario in miniatura, se pur grande, vasta ed unanime è la venerazione di cui è circondato, e non solo dai Quarnesi.

Da Quarna Sopra lo si può raggiungere in circa 30 minuti dalla piazza del paese (Burghitt). Dalla piazza si prende la strada stretta che porta verso la bottega. Si tiene la bottega sulla sinistra e si raggiunge via Fontegno. Si percorre tutta la via, superato il ponte sul torrente Flogno si tiene la destra e subito si svolta a sinistra prendendo una strada in ciottoli. Da qui parte la mulattiera del Fontegno che, passando davanti alla Madonna Pellegrina, porta in 15 minuti al Santuario. Al rientro, terminata la mulattiera, potete svoltare a sinistra per raggiungere l’Area Panoramica Belvedere, attrezzata con tavoli per pic-nic.

Per i più volenterosi è possibile percorrere tutta la mulattiera. Da Cireggio appena dopo il circolo sulla destra, ben segnalato dai cartelli, si trova l’imbocco della mulattiera che in circa un’ora porta a Quarna Sopra.

Ogni anno i quarnesi celebrano la festa della Madonna della Neve la prima domenica di agosto.

Statua della Madonna Pellegrina

X